La scrittura creativa a scuola si ispira all’attualità. Premiato al Mattioli di San Salvo un racconto leggero e delicato sulla tragedia del COVID.

 

Martedì 24 novembre si è tenuta tramite videoconferenza pomeridiana su Google Meet la premiazione della terza edizione del concorso “Leggendo spicco il volo”, a cui hanno partecipato le classi 2A LS, 2B LS e 2A ITE, a completamento della prima fase dell’ormai scorso anno scolastico relativa soltanto alla lettura.

Durante l’incontro la giuria, composta dalle docenti di lettere Angela Strippoli e Stefania Vicoli, dalla prof.ssa Nadia Vinciguerra in qualità di referente del progetto e da Raffaella Zaccagna come ospite e membro onorario, ha analizzato i racconti concorrenti valutandone lessico, tematiche e messaggi trasmessi dalle singole storie. Sono state lette ed ascoltate alcune parti dei singoli racconti, che ciascuna delle classi concorrenti ha realizzato con il supporto e la guida dei propri docenti di lettere: si ringraziano per questo il prof. Panfilo D’Ercole per la 2A LS, la prof.ssa Sonia Vizzarri per la 2B LS e la prof.ssa Enia Galizia per la 2A ITE.

Al termine della lettura e delle argomentazioni dei giurati sono stati rivelati i risultati del concorso, di cui è risultata vincitrice la classe 2°B LS. Il racconto vincitore, intitolato Guerra senza armi, tratta la tematica estremamente attuale della pandemia da Covid-19, vissuta dal padre di una bambina con sindrome di Down la cui moglie è in terapia intensiva. Il racconto ha dunque toccato profondamente sia i giurati che gli alunni presenti alla premiazione per la sua estrema contemporaneità e sensibilità nell’affrontare in una maniera leggera ma accorta tematiche così delicate. Oltre alla classe estratta come vincitrice, vi è stato anche un pari-merito tra le classi 2A LS e 2A ITE con racconti altrettanto validi sull’integrazione e sul perseguire le proprie passioni.

Per quanto riguarda i premi, la classe vincitrice verrà premiata con libri omaggiati dalle librerie Il Papiro e Molière, con in aggiunta un buono in denaro, mentre le classi a pari-merito saranno premiate dalla Cartolibreria dello Stadio anch’esse con libri e un buono.

Occorre infine riconoscere che a vincere realmente questa competizione sono stati la lettura, l’impegno e la tenacia dei ragazzi delle varie classi. Sebbene sia stato impossibile organizzare la premiazione in presenza e i racconti in gara siano stato scritti durante i mesi dello scorso lockdown, i ragazzi non si sono lasciati abbattere e con spirito entusiasta hanno partecipato alla competizione con le loro storie.

(classe 2B Liceo Scientifico – Mattioli D’Acquisto – San Salvo)