Sulla vita di Leonardo da Vinci è stata girata una serie televisiva produzione RAI, che è stata piuttosto criticata perché ha “romanzato” forse eccessivamente la vita dell’artista. Ma perché stravolgere la vita di un genio come Leonardo da Vinci?

Tutti avremo sentito parlare della recente serie internazionale su Leonardo da Vinci, che vede come attori protagonisti Matilda de Angelis e Aidan Turner. La serie televisiva è andata in onda su Rai 1 dal 23 marzo ed è stata sicuramente un’ottima occasione per tutti i ragazzi che volevano conoscere un personaggio come Leonardo o per coloro che, appassionati di arte e di storia, volevano semplicemente guardare questa serie, incuriositi da essa. Tuttavia gli spettatori potrebbero rimanere delusi in quanto molti sono stati i cambiamenti rispetto alla vita reale dell’artista.

Per esempio è inventata la storia d’amore tra Leonardo da Vinci e Caterina da Cremona, che non è realmente esistita. Infatti Caterina è stata ispirata da alcuni bozzetti di Leda e il Cigno, il dipinto è andato perduto.

Come la figura di Caterina, anche l’accusa di omicidio per la sua morte rivolta a Leonardo è inventata.

Riguardo la carriera di Leonardo, Ludovico il Moro non si recò da lui a Firenze per prenderlo sotto la sua custodia, ma fu Leonardo a recarsi alla sua corte su consiglio di Lorenzo de’ Medici. Infine troviamo altre differenze in merito al ritratto di Ginevra de’ Benci, che Leonardo dipinse nel 1474 quando era a Firenze. Nella serie Leonardo dipinge il ritratto prima del matrimonio di Ginevra, quando suo padre Amerigo Benci era ancora vivo. In realtà il dipinto è stato fatto quando il padre di Ginevra era già morto e lei era sposata da un anno.

Ma era necessario cambiare tutti questi aspetti della vita di un artista così grande?

Il produttore Luca Bernabei ha chiarito che non si tratta di un documentario, ma di una serie TV, quindi ha deciso di rendere il tuto più accattivante interpretando gli avvenimenti a proprio piacimento e facendo ruotare il tutto intorno al mistero della morte per omicidio di Caterina, personaggio che all’interno della storia è profondamente legato alla figura di Leonardo da Vinci. La vita da pittore-scienziato passa praticamente in secondo piano.

Tuttavia molte sono state le delusioni per aver cambiato tratti importanti della vita di un genio come Leonardo. Perché una vita come la sua deve essere ritenuta così noiosa da doverla romanzare solo per fare audience?

Michelle Paglione III B