Il giorno 7 giugno alle ore 18, gli alunni della Scuola Secondaria di Primo grado presentano “Alice nel paese dei diritti”. Il recital è  il lavoro conclusivo dei laboratori del Progetto Officina Educativa, realizzato in collaborazione con l’ Akon Service e in partenariato con il Comune di San Salvo e l’ Associazione Musica in crescendo,  capofila del progetto, selezionato da “ Con i bambini”, nell’ ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Il lavoro prende spunto da una riflessione e rielaborazione libera del libro di Mario Lodi, ,“Alice nel paese dei diritti” che, in modo divertente, apre ad una serie di riflessioni non solo sul mondo dell’infanzia e dei suoi diritti imprescindibili, ma anche sulla considerazione della situazione esistenziale dell’umanità nella sua complessità e del suo difficile camino verso il riconoscimento di tali diritti a partire dalla “Dichiarazione universale dei diritti umani”, fino ad arrivare alla “Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia”, approvata dall’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) il 20 novembre 1989.

I ragazzi, guidati dalle professoresse Carla Di Nunzio e Maria Iole Monaco, hanno riflettuto sul  valore della condizione dello stato dei bambini  e dei ragazzi  in passato e nel mondo attuale, dei diritti negati, degli stereotipi, dei pregiudizi, delle discriminazioni.

La protagonista  Alice, l’eroina creata da Lewis Carroll, insieme alla Regina di Cuori fuggono dalla loro storia per esplorare il mondo reale. Alice incontra adulti e bambini e con ognuno di loro si confronta su un diritto fondamentale: la salute e l’educazione; il diritto ad avere una famiglia o a essere protetti e insieme alla Regina di Cuori proclamano con forza tali diritti.

Questi incontri, scanditi in nove tappe, sono introdotti  da brani musicali eseguiti dagli alunni del Corso ad Indirizzo Musicale, accompagnati dai professori di strumento: Graziano D’Urbano,  Cristina Flocco,  Giancarlo Zicola,  Antonio Bonanni, e di musica  Elena Arcini, Roberta Fabrizi, Michele Stampone, Cecilia Grifone, e dalle coreografie curate dal prof.  Stefano Silla e dall’insegnante M. Luisa La Verghetta. L’evento si apre e si  conclude con una performance del Coro della Scuola diretto dalle professoresse  Immacolata Parente e Maria Aurelia Del Casale con la collaborazione di Giuseppe Mastromatteo